Centri commerciali 

L'inizio del nuovo millennio é stato caratterizzato, anche nella nostra zona, dal sorgere dei grandi centri commerciali ossia di grandi strutture  al cui interno sono ospitate decine di negozi e un ipermercato.

Essi sorgono generalmente alla periferia delle città, sono dotati di ampi parcheggi, comode vie di accesso (in alcuni casi anche con i mezzi pubblici), punti di ristoro e di svago e spesso hanno attirato nelle loro vicinanze altri grandi superfici di vendita; tali centri fanno ampio uso di promozioni, sconti e incentivano i consumatori con le carte fedeltà; sono aperti con orario continuato da mattina a sera e, quando possibile, anche la domenica.

La loro presenza ha indubbiamente cambiato gli stili di vita e di consumo dei cittadini, che sempre piò numerosi hanno abbandonato i vecchi e piccoli negozi di prossimità situati nei centri cittadini. 

Non casualmente nei centri commerciali vengono organizzati spettacoli e feste che in passato si svolgevano esclusivamente nelle vie e nelle piazze. 

Il passaggio verso la moderna distribuzione e i grandi centri commerciali é avvenuto nel dicembre del 2000 quando é stato inaugurato il centro commerciale "Val Vibrata" in contrada Riomoro di Colonnella (con una ventina di negozi tra cui Iper, Bata, Mediaworld, Oviesse, Kasanova).
Le strabilianti offerte di lancio, soprattutto per gli elettrodomestici, richiamarono una folla impressionante di persone ed auto da Abruzzo e Marche, provocando il blocco di tutte le strade di accesso nel raggio di 15 km., compresa l'autostrada A14 nei pressi del casello Val Vibrata. 
La situazione si é normalizzata nei giorni successivi ma ci sono state aspre polemiche perché la viabilità locale non era pronta a sopportare tale afflusso, probabilmente inatteso.

Successivamente sono stati inaugurati altri centri di grandi dimensioni con decine di attività commeriali ognuno: nel novembre 2001 Al Battente, con l'Oasi, di Ascoli Piceno; nel dicembre 2001 il Porto Grande, con la Coop, a Porto d'Ascoli di S.Benedetto del Tronto; nel 2002 la Città delle Stelle, ancora con la Coop ed un cinema multisala, a Castel di Lama.

Galleria fotografica .


Il Battente a Ascoli Piceno
Oasi 

Porto Grande a Porto d'Ascoli di San Benedetto del Tronto
Porto Grande

Val Vibrata a Colonnella
Val Vibrata

 

Cosa sta cambiando per ...

  • i cittadini: il centro dei propri interessi si sposta dal centro cittadino alla periferia di alcune località in cui sono ubicati diversi punti vendita (non solo i centri commerciali veri e propri) e in cui si svolgeranno i "nuovi" rapporti umani con cittadini di altre località (anche lontane), quasi tutti i giorni per molte ore al giorno.

  • i consumatori: potranno fare la spesa in pochi centri polifunzionali, dotati di ampi parcheggi, in cui sono concentrati diversi negozi di marca che coprono quasi tutti i settori merceologici; vi sono molte offerte speciali e per diversi articoli prezzi altamente competitivi; carte fedeltà per i consumatori più assidui; orari di apertura lunghi da mattina a sera, 7 giorni a settimana.

  • i lavoratori: molto utilizzati i contratti di lavoro "non tipici" come il tempo determinato e il part-time, con flessibilità di orari e impiego, sono richieste anche nuove figure professionali per la fornitura di servizi particolari (es. pulizia, sorveglianza).

  • gli imprenditori: i tradizionali rapporti di forza con tanti piccoli commercianti si rovesciano perché occorre contrattare con grossi centrali d'acquisto, che d'altra parte assicurano una  presenza forte sui mercati.

  • i commercianti: sono costretti a combattere la concorrenza dei prezzi civetta (un prezzo irresistibile attrae i consumatori a fronte di una media di prezzi normale), il potere pubblicitario dei centri commerciali, non riescono ad offrire orari di apertura prolungati e continuati anche nei festivi, e subiscono la carenza di infrastrutture e servizi in molti città (parcheggi, punti di ristoro, mezzi pubblici).

  • gli automobilisti: attenzione a non passare nei pressi di un centro commerciale il giorno della inaugurazione o del lancio di una promozione !

 

Conclusioni

Solo il tempo potrà chiarire se la proliferazione di mega centri commerciali avrà avuto complessivamente un effetto positivo sulla comunità (fermo restando in ogni caso qualcuno vincerà qualcosa e qualcuno perderà qualcos'altro), se le amministrazioni locali e gli imprenditori avranno programmato correttamente l'impatto.


2000-2017 PortoDeiPiceni da un'idea di Gianluca Paniccia.

Leggi le  note legali  per l'uso del sito - Scrivici una  email - Vai alla nostra pagina   facebook