Frame alto in italiano - aiuto
PortoDeiPiceni

Riferimenti e fonti dei dati statistici

I dati statistici e le informazioni presenti sul sito sono stati raccolti dai siti ufficiali o da pubblicazioni degli enti e istituti che si occupano della rilevazione, raccolta ed elaborazione dei fenomeni.

Siti internet maggiormente consultati


 

Descrizione delle tabelle statistiche e dei grafici

 

 

Tabella: principali dati sociali ed economici del comune

presenti nelle pagine pricipali di ciasun comune

Superficie. Area del territorio comunale in chilometri quadrati alla data dell'ultimo Censimento della Popolazione del 21/10/2011.
Fonte: Istat - Censimento della Popolazione e Abitazioni 2011

Residenti. Numero persone aventi dimora abituale nel Comune, anche se alla data considerata sono assenti perché temporaneamente presenti in altro Comune italiano o all'estero, alla ultima data disponibile.
Fonte: Istat - Demo-Geodemo, Statistiche demografiche, popolazione residente e stranieri.

Densità. Rapporto tra popolazione residente e superficie comunale espresso in abitanti per chilometro quadrato. Fonte:
valore calcolato

Stranieri. Cittadini stranieri, residenti in Italia, che hanno dimora abituale nell'alloggio o nella convivenza e sono in possesso dei requisiti per l'iscrizione in anagrafe.
Fonte: Istat - Demo-Geodemo, Statistiche demografiche, popolazione residente e stranieri.

Età media. Età media ponderata calcolata sul numero di individui per ciascuna fascia di età (anni compiuti); alla ultima data disponibile.
Fonte: valore calcolato su Istat - Demo-Geodemo, Statistiche demografiche, popolazione residente e stranieri.

Tasso di occupazione.Rapporto tra occupati e popolazione totale di età superiore ai 15 anni.
Fonte: valore calcolato su dati: Istat - Censimento della Popolazione e Abitazioni 2011

Tasso di disoccupazione. Rapporto tra persone in cerca di occupazione e totale forze di lavoro (occupati più in cerca di occupazione).
Fonte: valore calcolato su dati: Istat - Censimento della Popolazione e Abitazioni 2011

Imponibile Irpef pro-capite. Redditi e principali variabili Irpef su base comunale. In particolare l'importo medio pro-capite per ciascun contribuente, in euro, dell'imponibile Irpef delle dichiarazioni dei redditi presentate dalle persone fisiche.
Fonte: valore calcolato su dati: Ministero Economia e Finanze - Dipartimento Politiche fiscali

Abitazioni di residenti. Abitazioni occupate da persone che hanno dimora abituale nelle stesse, anche se temporaneamente assenti alla data del censimento.
Fonte: valore calcolato su dati: Istat - Censimento della Popolazione e Abitazioni 2011

Posti letto strutture ricettive.   La rilevazione annuale della capacità delle strutture ricettive rileva le principali informazioni di carattere strutturale degli esercizi ricettivi; essa quantifica, a livello di singolo comune, il numero degli esercizi, dei letti, delle camere e dei bagni per le strutture alberghiere; il numero degli esercizi e dei posti letto per le altre strutture; vengono raccolti i dati relativi alle seguenti tipologie di struttura ricettiva: esercizi alberghieri, classificati in cinque categorie distinte per numero di stelle, e le residenze turistico-alberghiere; esercizi extralberghieri: i campeggi, i villaggi turistici, le forme miste dei campeggi e villaggi turistici, gli alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale, gli alloggi agro-turistici, gli ostelli per la gioventù, le case per ferie, i rifugi alpini, gli altri esercizi ricettivi n.a.c. , i bed and breakfast e gli altri alloggi privati.
Fonte: Banca dati I.Stat [Servizi > Turismo] - banca dati, sempre aggiornata, delle statistiche correntemente prodotte dall’Istituto nazionale di statistica.

Unità locali di imprese attive.  
Il campo di osservazione del Registro Asia unità locali è il medesimo del Registro Asia imprese e copre tutte attività industriali, commerciali e dei servizi alle imprese e alle famiglie.
La unità locale corrisponde a un'impresa o a una parte di un'impresa situata in una località topograficamente identificata. In tale località, o a partire da tale località, una o più persone svolgono (lavorando eventualmente a tempo parziale) delle attività economiche per conto di una stessa impresa. Secondo tale definizione sono unità locali le seguenti tipologie, purché presidiate da almeno una persona: agenzia, albergo, ambulatorio, bar, cava, deposito, garage, laboratorio, magazzino, miniera, negozio, officina, ospedale, ristorante, scuola, stabilimento, studio professionale, ufficio, eccetera.
L'impresa plurilocalizzata, pertanto, è un'impresa che svolge le proprie attività in più luoghi, ciascuno dei quali costituisce un'unità locale.
Le variabili specifiche delle unità locali comprese nel registro, oltre alle variabili identificative dell'impresa e definite nel Registro ASIA-Imprese, sono: indirizzo dell'unità locale, che permette l'esatta individuazione dell'unità locale sul territorio; attività economica dell'unità locale, secondo la classificazione Ateco 2007 ; addetti dell'unità locale.
Fonte: Banca dati I.Stat [Imprese > Struttura > Unità locali e addetti] - banca dati, sempre aggiornata, delle statistiche correntemente prodotte dall’Istituto nazionale di statistica. Autoritratto

Raccolta differenziata.Produzione e raccolta differenziata dei rifiuti urbani dei comuni; ultimo anno disponibile.
Fonte: Catasto Rifiuti Sezione Nazionale - Produzione e raccolta differenziata dei rifiuti urbani - a cura di ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale


 

Grafici e tabelle della appendice statistica

presenti nelle pagine di approfondimento di ciasun comune

Popolazione residente alla data dei Censimenti
Nostra elaborazione su dati Istat relativi alla popolazione residente nei Comuni, rilevata nei Censimenti della Popolazione dal 1861 al 2011.
Dopo il 2011 non verranno svolti altri censimenti decennali ma si procederà con un "censimento permanente"; per alcuni comuni occorre verificare le variazioni territoriali intervenute nel tempo.

 

Bilancio demografico nel comune
Riporta il numero di residenti al 1° gennaio di ciascun anno, nati vivi e morti nel corso dell'anno (la differenza é il saldo naturale), iscritti e cancellati dall'anagrafe per trasferimento (la differenza é il saldo migratorio) e residenti al 31 dicembre.
Nelle pagine delle note (ad esempio in quella dell'anno 2018) vengono spiegati tutti i termini (nati, morti, iscrizione, cancellazione, etc.) utilizzati.

residenti al 01/01saldo naturalesaldo migratorioresidenti al 31/12
annototalinatimortisaldoiscritticancellatisaldototalimaschifemmine
Fonte: Istat - Demo-Geodemo, Statistiche demografiche, popolazione residente e stranieri.

Stato civile della popolazione
Composizione, per stato civile (celibe/nubile, coniugato/coniugata, vedovo/vedova, divorziato/divorziata), della popolazione residente di età superiore ai 15 anni, alla data del 1 gennaio dell'anno di riferimento
Fonte: Istat - Demo-Geodemo, Statistiche demografiche, popolazione residente e stranieri.

Classi di età
Composizione, per classi di età, della popolazione residente alla data del 1 gennaio dell'anno di riferimento.
Fonte: Istat - Demo-Geodemo, Statistiche demografiche, popolazione residente e stranieri.

Grado di istruzione della popolazione residente di 6 anni e più
Fonte: valori calcolati su dati: Istat - Censimento della Popolazione e Abitazioni 2011 e su precedenti Censimenti della Popolazione.

 

Stranieri
Stranieri comunitari ed extracomunitari residenti alla data del 1 gennaio degli anni di riferimento, con bilancio demografico (iscritti e cancellati, compresi cancellati per acquisizione della cittadinanza italiana) e cittadinanze maggiormente rappresentate.
Fonte: Istat - Demo-Geodemo, Statistiche demografiche, popolazione residente e stranieri.

 

Condizione lavorativa
Condizione lavorativa della popolazione residente di 15 anni, alla data dei censimenti della popolazione
Fonte: valori calcolati su dati: Istat - Censimento della Popolazione e Abitazioni 2011 e su precedenti Censimenti della Popolazione.

 

Occupati, per sezioni di attività economica svolta, dei residenti nei comuni alla data del Censimento della Popolazione del 2011
Le attività sono raggruppate in (tra parentesi le lettere che distinguono i settori) : agricoltura, silvicoltura e pesca; industria (b-f); commercio, alberghi e ristoranti (g,i); trasporto, magazzinaggio, servizi di informazione e comunicazione (h,j); attività finanziarie e assicurative, attività immobiliari, attività professionali, scientifiche e tecniche, noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (k-n); altre attività (o-u).
Fonte: Istat - Censimento della Popolazione e Abitazioni 2011.

 

Unità locali e relativi addetti, per attività economica svolta, alla data dei Censimenti dell'Industria
I dati riportati in tabella comprendono solo le unità locali di imprese, non comprendono istituzioni pubbliche (vedi sotto) ne' istituzioni no profit.
Fonte: Istat - Censimento Industria e Servizi 2011 [dati di sintesi > sedi e risorse umane > regione >unità locali e risorse umane ]

 

Principali attività svolte (in termini di specializzazione) alla data del Censimento dell'Industria 2011
Nella tabella sono riportati i principali settori di attività a livello di "gruppo" (codice a tre cifre) secondo Ateco 2007, addetti nelle unità locali e indice di specializzazione.
L'indice è una misura della dissomiglianza tra quota comunale e quota nazionale delle imprese di un settore economico e descrive la specializzazione economica di un comune rispetto alla situazione media nazionale: al crescere dell’indice cresce la specializzazione del comune nel settore considerato.
Nel nostro caso é calcolato così: (addetti nel comune / addetti in Italia) nello specifico settore diviso per (addetti nel comune / addetti in Italia) in tutte le attività
Se per assurdo tutti gli addetti di un certo settore lavorassero tutti nello stesso comune, il rapporto sarebbe pari a 1, anche se, sempre per assurdo, vi fosse un unico addetto in tutta Italia.
Fonte: elaborazione su dati Istat - Censimento Industria e Servizi 2011

 

Dipendenti delle unità locali delle istituzioni pubbliche attive, alla data del Censimento dell'Industria e dei Servizi del 2011.
La rilevazione sulle istituzioni pubbliche del 9° Censimento generale dell’industria e dei servizi 2011 rileva le istituzioni pubbliche e le loro unità locali alla data del 31 dicembre 2011. Le istituzioni pubbliche sono unità giuridico-economiche la cui funzione principale è quella di produrre beni e servizi non destinabili alla vendita e/o di ridistribuire il reddito e la ricchezza e le cui risorse principali sono costituite da prelevamenti obbligatori effettuati presso le famiglie, le imprese e le istituzioni non profit o da trasferimenti a fondo perduto ricevuti da altre istituzioni dell’amministrazione pubblica. Sono circa 13mila le istituzioni pubbliche coinvolte nella rilevazione, inserite dall’Istat in una lista pre-censuaria predisposta sulla base di archivi amministrativi e fonti statistiche specifiche dei settori di pertinenza.
Fonte: elaborazione su dati Istat - Censimento Industria e Servizi 2011

 

Anno di costruzione delle abitazioni in edifici residenziali, alla data del Censimento del 2011
Edifici residenziali per epoca di costruzione.
Fonte: Istat - Censimento della Popolazione e Abitazioni 2011 [alloggi ed edifici > edifici residenziali > valori assoluti > comuni > per epoca di costruzione ].

 

Distribuzione, per classi di reddito imponibile ai fini Irpef.
Sull'asse verticale di sinistra é indicato il numero di soggetti rientranti in ciascuna classe di reddito; sull'asse verticale di destra é indicato il reddito medio pro-capite degli appartenenti a ciascuna classe; nell'asse orizzontale sono indicate le classi di reddito (imponibile Irpef) in euro, ultimo anno disponibile.
Fonte: valore calcolato su dati: Ministero Economia e Finanze - Dipartimento Politiche fiscali

 

Tabella dei Dati Amministrativi

  • Codice Istat:
  • Codice catastale:
  • Provincia:
  • Unioni: -
  • Sistema Locale del Lavoro:
  • Diocesi: -
  • Sindaco: S
  • Stemma: fonte: Araldica Civica
  • Descrizione dello stemma:
  • Indici di bilancio
    Fonte: Open Bilanci - openbilanci è un progetto di Depp srl, sviluppato in collaborazione con openpolis e realizzato con il contributo della Regione Lazio (Bando Open Data Lazio - Fondi FESR

 

Tabella Altri dati

Cognomi più diffusi: fonte: Italia Indettaglio